Facebook da un bel po' di tempo ci dà anche la possibilità di vendere cose sulla sua piattaforma, l'area dedicata si chiama Marketplace e funziona talmente bene che sta distruggendo ogni altro sito di annunci online.
Per capire quanto Facebook sia più efficace degli altri siti è utile ricordarsi che siamo noi stessi a fornire a Mr. Zuckerino tutti i nostri dati personali, compreso tutti i gusti che abbiamo, quindi per lui non è difficile farci apparire quello che probabilmente vorremmo comprare molto prima degli altri. Sommate a questo che Facebook rimane il social più frequentato del mondo, pieno zeppo di mercatini dell'usato nati dall'iniziativa personale di migliaia di utenti, e il gioco è fatto.

Utilizzare marketplace è, fra tutte le cose, anche molto semplice, ma non dimentichiamoci degli insormontabili limiti di una buona fetta di popolazione, che un po' a causa dell'età e un po' a causa dell'esseri limitati proprio di natura, riesce a mettere in vendita cose incredibili con modalità che spesso superano i limiti dello scibile umano. Quella che vi propongo qui di seguito è una carrellata di questi annunci che ho avuto modo di selezionare durante le mie ricerche, perché sì, anche io sono un grande frequentatore. In tempi non sospetti avevo già pubblicato un post con una conversazione con uno che credeva stessi regalando una vespa.

Ma veniamo a noi, ho diviso gli annunci in categorie, iniziamo con quelli che pubblicano per sbaglio foto che  avevano nel telefono al posto di quelle delle cose da vendere, un tipo di errore che ha dato vita a mezze tragedie anche prima che esistesse Marketplace.

Questo apparecchio per sordi, per esempio, sembra proprio un capezzolo.


Ti fai una dormitina in treno e ti ritrovi in vendita insieme a uno scooter elettrico.

E non è l'unica persona che si ritrova in vendita insieme a un veicolo mentre dorme.



Il pavimento del garage che ospiterà la sua futura auto:


In effetti il ciuffo ha più o meno le dimensioni di una vespa del 1990.


Da come mangiano sembra evidente che i vestiti ci mettano poco ad andare stretti, al bambino.


E adesso attenzione perché si vola:



La prossima categoria è ben nutrita, si tratta degli annunci con gli errori ortografici, in parte dati dal correttore automatico del telefono, ma anche dall'ignoranza spessa come un coltrone che gli italiani si portano addosso.

Iniziamo con una bellissima sciaton (Honda Shadow) completa di birra:


Un prezioso e rarissimo agnello placcato oro:


Piccola ed economica, ma anche molto spaziosa e quindi adatta alle famiglie numerose, è questa Polo STESCIO WEGO di cilindrata diecimilasei (come un camion di media portata), però a metano.


Di sicuro utilissima, ma dal funzionamento discutibile, è questa saldatrice a ELETTORI praticamente nuova.


Una rarissima Ducati che si BERMUDA con una licenza per il taxi:

Affarone a Cerignola:


Chiudiamo col botto la sezione degli strafalcioni grammaticali con il grande classico dell'omissione della punteggiatura che genera capolavori:


Passiamo adesso agli oggetti del desiderio, articoli prestigiosi ed eleganti che grazie al mercatino dell'usato di Facebook possono diventare tuoi per pochi spiccioli. 

Il primo oggetto è questa inenarrabile riproduzione di un buco di culo in grado di inghiottire qualsiasi essere umano provi a sedercisi sopra.


Un onestissimo pisciatoio che ha visto più cazzi di Jessica Rizzo, merdoso e buttato da una parte. Perfetto per essere convertito in una fioriera che farà felice la tua fidanzata. 40 schifosi euro ed è tuo.


Un completo per abbellire in bagno che sarebbe troppo anche in Armenia:



Cassettiera con stampato sopra Gigi D'alessio. Non serve dire altro.



E per chiudere la sezione un vero oggetto del desiderio, una di quelle cose che negli anni può solo acquistare valore, tanto che il prezzo di soli 100 della base d'asta pare una mera formalità. Stiamo parlando di un flacone della famosa colla vinilica usata e firmata dal supremo Giovanni Muciaccia durante quell'inferno chiamato festa dell'unicorno, nel 2018. 
Chissà a quante migliaia di euro hanno chiuso.


La fine del post la lascio ai campioni, ai geni veri davanti ai quali ci si può solo togliere il cappello. Annunci talmente assurdi da sembrare geniali, anche se non lo sono assolutamente.

Chi non ha in casa un po' di cibo per cani da scambiare con dei sandali da frate alla moda?


Qui non capisco bene il discorso ma son sicuro sia un vero affare



I pesci rossi sono famosi per avere cognizione di quello che gli succede intorno, l'infarto era dietro l'angolo.



L'accendino per coprire le tette della Canalis fa capire perché la richiesta sia così alta.



"Lo sai che faccio adesso? Vado e compro una moto, poi quando l'avrò portata a casa mia moglie mi terrà il broncio tutto il giorno e poi le passerà." 

Il giorno dopo:


Il sudiciume è sinonimo di professionalità.



Marketplace funziona anche come servizio di pubblica utilità, come ci dimostra questo signore che ha trovato questa dentiera per strada e l'ha pubblicata nella speranza di trovare il proprietario.


Chiudo con un vero idolo, un uomo che non si arrende alle sue incapacità e non riuscendo a fare uno scarabocchio sulla foto per coprire la targa, decide di coprirla con le mani. 




Quest'uomo è l'ultimo di una carrellata che, per quanto lunga, è una goccia nel mare del Marketplace. Annunci meravigliosi sono sempre dietro l'angolo, fotografarli è un dovere morale, per lasciarli ai posteri.

Poi verrà anche il giorno che mi dedicherò a Subito.it, perché anche lì c'è del bello, ma è tutta un'altra storia.

EDIT:

Mi giunge adesso da Daniele, e aggiungo immediatamente, questa SEDIA ELETTRICA praticamente regalata:


Può interessarti anche: