Siamo ad Adelaide, in Australia, e una scuola cattolica ha inaugurato una statua di un santo nell'atto di elargire del pane, un panino per la precisione, a un bambino povero. La rappresentazione dell'atto però non è stata concepita nel più felice dei modi, infatti San Martino di Porres è pietrificato con il panino in mano proprio davanti al cazzo, mentre quella del bambino, di mano, raffigurata nell'atto di riceverlo, si troverebbe riempita da tutt'altro se l'allusione che nasce spontanea guardando l'immagine fosse una tragica realtà.


Se i cattolici non riescono a cogliere l'allusione perché non propensi a porgere il loro cazzo nelle mani di qualcun altro, altrettanto non si può dire di tutto il resto del mondo. La foto non ci ha messo niente a finire sui social, in questo preciso caso sul profilo Instagram Shit Adelaide, dove è diventata virale e dove si possono trovare anche le simpatiche interpretazioni dell'opera che vedete qui sotto:




Un post condiviso da Shit Adelaide (@shitadelaide) in data:

Un post condiviso da Shit Adelaide (@shitadelaide) in data:

A questo punto hanno capito dove stava il problema, e hanno posto riparo alla cosa come meglio potevano.


Si sono giustificati dicendo che avevano dato il via libera ai lavori basandosi su un disegno in 2D, viene quindi da immaginare che la statua sia stata scaricata da un camion e appoggiata lì dove si trova dal camionista, che poi se n'è andato senza dire nulla a nessuno, e poco dopo sia passato di lì qualcuno dotato di buonsenso che ha scattato delle foto prima che i bacchettoni proprietari della scultura l'abbiano potuta vedere. È andata di sicuro così, non è perché questi se lo prendono in mano solo per pisciare, e guai a guardarselo, che se no è peccato. Non lo pensate, che fate peccato anche voi.

Può interessarti anche: