Come vestire voi, i vostri figli e il vostro cane per Halloween

Ci siamo un'altra volta, e mentre i cattolici continuano a non darsi pace per questa festa da loro reputata satanica, tutto il resto del mondo se ne sbatte (giustamente) il cazzo di queste stronzate e si prepara a viverla come meglio crede. Alcuni usano mascherarsi, la cosa è soprattutto americana, ma anche qua sta prendendo piede. Per loro equivale più o meno al nostro carnevale e si vestono da qualsiasi cosa, se lo fanno loro che lo festeggiano da sempre perché non dovremmo farlo noi? Ecco un po' di idee per tutta la famiglia, in modo da evitare di vestirsi sempre da vampiro del cazzo o da zombie di merda con la testa fasciata con le garze andate a male.

































Come si apre un cartone di latte

Nel video è spiegato molto bene, non fate caso al primo tipo che vorrebbe far intendere che il modo giusto è il suo, seguite el indicazioni del secondo, che poi è quello che vedete in anteprima. Sa talmente il fatto suo che viene da pensare faccia apposta. Un vero idolo che vorrei capire a fondo comprendendo anche quello che dice, se qualcuno ha voglia di tradurre poi mi faccia sapere.

Riprende la fuga in moto dalla polizia e la carica su Youtube, stranamente lo beccano.

Siamo sul lungolago di Como e il fenomeno esce in strada con la moto senza targa, col preciso intento di fare il ganzo. A un certo punto trova la polizia e scappa impennando. Minchia, serve davvero un bel manico per scappare da una macchina con una MOTO DA CROSS nel mezzo del traffico. Deve essersi sentito talmente un drago che ha pensato di sfuggire anche alla polizia postale, oltre che a quella stradale, caricando il video che ha girato con la telecamera sul casco su Youtube con tanto di montaggino ironico. Secondo voi è riuscito anche in questa seconda impresa? Ovviamente no.



Il conto delle infrazioni da lui stesso documentate ha fatto in modo che il suo culo si allargasse fino a raggiungere le dimensioni di uno sbadiglio di vacca, quantificabile anche in modo ulteriormente più preciso: 117 punti sulla patente.  Ha 19 anni, probabilmente rivedrà la patente a 59.

I gatti ninja di Hisakata Huroyuki

Se c'è qualcosa di difficile da fotografare questi sono i gatti. Il loro totale disinteresse verso qualsiasi attività degli umani, la loro supponenza, l'estrema velocità nel togliersi dai coglioni appena ritenuto necessario, il piacere personale che provano nel non dare soddisfazione a niente a parte al loro stomaco sono tutti fattori che rendono difficile l'interazione, tanto da risultare più facile fotografare uno yeti.
Sempre che il gatto non dorma, allora è più facile fotografare lui, ma troppo facile così. E poi le foto vengono tutte uguali.
Insomma, per riuscire nell'opera serve la pazienza dei giapponesi, Hisakata Huroyuki infatti riesce alla perfezione nel fermarli in quei precisi istanti che li fanno sembrare i ninja che realmente sono.




Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:


Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:


Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:

Un post condiviso da hisakata hiroyuki ”のら猫拳” (@photo.accent) in data:
Telecronista di basket bestemmia a squarciagola in diretta

La partita è BBC Group Bernalda (Matera) contro la Contigliano Rieti, campionato di serie B. Siamo verso il finale della partita e la squadra ospitante è sotto di due punti, riescono a pareggiare e l'entusiasmo del cronista si alza alle stelle. È il momento del colpo di reni, la partita può essere vinta ma Cota fa una cazzata e gli altri passano di nuovo in vantaggio grazie a due tiri liberi. Lo sgomento è percepibile, non si da pace e fa partire un PORCO GIUDA che è preludio di quello che sta per accadere.
Si riparte, pochi secondi e Cota la commette di nuovo, perde palla e gli avversari si avviano nuovamente a canestro, mentre il commento della partita esplode in un'escalation d'ira furiosa che inizia con un MIO DIO COTA COSA CAZZO FAI e culmina con l'ormai inevitabile bestemmia tirata a cuore aperto. Seguono trenta secondi di silenzio, al termine dei quali ricomincia a parlare un'altra persona.
Per godere di questo momento però dovete guardare la telecronaca integrale, che potete trovare già al punto preciso seguendo questo link.


Tutto questo fa tornare alla mente l'ormai celebre telecronaca della partita Frosinone - Giulianova di un paio di decenni fa, dove il commentatore esplode in un mannaggialamadonna diventato uno dei capisaldi della bestemmia telecronistica.

Le meravigliose copertine di Cinghiale International

Cinghiale International è una rivista dedicata alla caccia al cinghiale, una testata di nessun interesse per la quasi totalità della popolazione, se non fosse per la sua capacità di riuscire a realizzare copertine superlative. Il fattore comune ad ogni copertina è, ovviamente, una foto di un cinghiale, quello che è strabiliante ad ogni edizione sono invece i titoli, che narrano di leggendarie manoleste come Raniero, o di personaggi come Zio Ciccio il calabrese, per non parlare dei titoli dedicati al protagonista della rivista che raggiungono vette inarrivabili. I cinghiali fantasma se la ridono,  o Bestioni in città sono solo due semplici esempi.












Riscopro questa bellezza grazie a Emiliano Pagani, che ha pubblicato un paio di copertine su Facebook. Anni fa ne ho avuta qualche copia per la casa e ricordo bene di essere morto dal ridere, incredulo di quello che stavo leggendo.