Lo Chef Steven Reed, un corpulento e spaesato signore di mezza età, ci spiega come cucinare piatti insignificanti con il microonde sul canale Youtube Weber Cooks. Sia chiaro, io non ho nulla contro a chi cucina di merda, e non mi ritengo detentore del sapere culinario in quanto italiano, sono cosciente di quanto la nostra cucina sia stupenda e non farei a cambio con un americano per niente al mondo, ma se questi vogliono mangiarsi la carbonara fatta con la merda cosa cazzo ce ne può fregare a noi? L'ho spiegato in questo post dove raccolgo commenti di italiani indignati per la cucina degli altri.
Su Weber Cooks però si va oltre a questi problemi, perché il povero Chef Steven sembra rendersi pienamente conto che quello che sta per spiegare non serve a niente. Le sue ricette sono realizzabili da chiunque su questo pianeta senza nessuna istruzione. Che la pasta non si può mangiare cruda lo sanno tutti, va cotta per forza. Aprire una scatoletta di sugo e rovesciarcela sopra è altrettanto elementare, eppure lui ce lo spiega nonostante sembri conscio dell'inutilità di tutto questo. Ci tiene a spiegare che la pasta va cotta e condita. Per questo motivo è un grande, e gli si può solo voler bene.


Ma non finisce certo qui, in un'altro video ci spiega come si scalda un Rice A Roni, una specie di risotto precotto tipo i nostri quattro salti in padella Findus


Adesso passiamo al secondo, un bel piatto di patate e mais (che di solito viene mangiato dalle carpe). Basta cuocere le patate fino a quando non si spiaccicano, poi rovesciare sopra la solita scatoletta che questa volta contiene il mais, quindi una scaldatina finale e il piatto è pronto.


Infine uno sfizioso stuzzichino, il Chili col formaggio. Si scalda tutto direttamente dentro ai barattoli, che sono di vetro, poi si mescola in una ciotola e si apre il cartoccio delle nachos. Fatto. 
Semplice come cacare sciolto dopo lo strizzone.


Steven, che tutti voi a questo punto amerete, ha anche una pagina Facebook. So che state correndo a mettergli il like, bravi.

Può interessarti anche: