In Cina se ne sbattono di qualsiasi cosa riguardi il copyright, qualsiasi marchio che nel resto del mondo può vantare l'esclusività dei suoi prodotti all'interno dei suoi confini si deve attaccare al cazzo. Tutte le aziende hanno un alter ego cinese me ce n'è una che può vantarne almeno una decina. È la Lego, che vede alcuni suoi marchi tarocchi come Lepin, QSOB e Lele essere ormai talmente piazzati sul mercato da ricevere recensioni su youtube. Altro motivo di un inevitabile successo che va oltre il fascino del pittoresco tarocco cinese è la differenza di prezzo, che fra pezzi rari come la Firehouse dei Ghostbusters vede attestarsi una differenza di 140 euro fra originale e copia.
In molti giurano che i pezzi delle migliori marche cinesi li potresti mescolare con quelli originali, altri non osano nemmeno pensare a un sacrilegio del genere. Non so darvi una risposta, nonostante potrei rimettermi a giocarci anche adesso non ne ho mai comprati in età adulta, da qualche parte dovrei avere ancora quelli di quando ero bambino negli anni '80 e la mia esperienza è finita lì. Sicuramente però nel catalogo originale non si possono trovare perle come Hitler corredato di mortaio e Luger P08, consigliato ai bambini dai 5 ai 12 anni.

















Un mondo a parte in questo mondo a parte è quello di Star Wars, anche se sarebbe meglio di re Star Union, o Star Wart, o Star Wnrs, o Stars Wars o come preferite.











Qui una comparazione Lego vs Lepin di un X-Wing di Star Wars, o Star Wnrs.

Può interessarti anche: