Come diceva Il Ragazzo di Campagna, è sempre bello il treno. Per i giapponesi lo è ancora di più, malati treni da sempre, anche l'imperatore ne ha uno personale, l'Omeshi Ressha, letteralmente treno da usare, viene venerato appena un pochino meno dell'imperatore stesso (Ultimamente i regnanti sembrano non disdegnare nemmeno i treni di linea). 
Le multinazionali che li producono sono enormi e avanzatissime, basta pensare alla Hitachi, che ha comprato anche la nostra Breda di Pistoia. Una delle città dove storicamente vengono costruiti è Kudamatsu, nel sud del paese, da dove vengono spediti treni in tutto il mondo. Vengono trasportati per la strada su appositi enormi carrelli per caricarli sulle navi mercantili, in genere viaggiano di notte per non intralciare la viabilità, in questo caso però l'hanno portato in pieno giorno e la popolazione ha visto bene di porgli un doveroso saluto. 
Sono scesi in strada in trentamila, c'era pure l'elicottero per le riprese aeree.

Può interessarti anche: