È abitudine dei bacchettoni prenderla di punta contro le cose più inutili, combattere battaglie contro i mulini a vento solo per poter dire "ci ho provato" e mettersi la coscienza apposto. L'ultima intrapresa da Adinolfi, bacchettone cubitale presidente del PDF (che non significa Pelo Di Fica o Pieni Di Fica, ne tantomeno Popolo Della Fica, ma Popolo Della Famiglia), è contro i siti porno. Giusto per andare sul sicuro, per affrontare una battaglia che nemmeno un olocausto nucleare potrebbe vincere, è andato a prendersela con le seghe. È stato preso per il culo ovunque, ma è sotto al post che la gente ha dato il meglio di sé. In molti citano la celebre scena di Scrubs, altrettanti gli fanno presente che non può rifarsela con gli altri se non riesce più a trovarselo. Purtroppo per lui è andato a toccare un tasto troppo sentito dagli utenti di internet, leggete voi stessi:


Proviamo ad analizzarlo, il post inizia con "BLOCCARE PER LEGGE I SITI PORNO di Mario Adinofi". Se ci fermassimo qui, la cosa potrebbe essere anche condivisibile.

Continuando invece si legge "Una modesta proposta per il Popolo Della Famiglia: si andasse al governo del paese"in termini pratici possiamo chiudere, l'affermazione vanifica tutto il resto del discorso. Qualsiasi parola che la segue assume un aspetto effimero, dato che la prospettiva di voto del partito ultrabacchettone del corpacciuto giocatore di poker ammonta a uno 0, stocazzo. Al massimo.
L'assist però è stato troppo succulento per risparmiarsi i commenti, qui di seguito potete leggerne un po':




Qui il link al post per intervenire, o leggere altri commenti.


Può interessarti anche: