Dopo una corsa in fuoristrada due uomini scendono e corrono verso un canguro che tiene fermo un cane esattamente come farebbe un uomo con le braccia un po' più corte del normale. Il cane in verità non sembra troppo preoccupato, forse perché conosce il padrone e non ha niente da temere, infatti appena arriva il canguro lo lascia e se la vede direttamente con lui. È uno di quelli giganti, alto come un uomo di media statura. Adesso davanti a lui c'è un omone che in pochi istanti si mette in guardia e gli pianta un destro diretto nella bocca. L'animale si comporta nuovamente come un umano, che nell'impatto alza le braccia, si guarda un attimo intorno, e poi se ne va sconfitto, lasciando in pace i cani.
Anche oggi le botte hanno ristabilito gli equilibri della natura.


Può interessarti anche: