Ernesto Paleani è un signore che assomiglia ad Adam Sandler, titolare di una casa editrice che pubblica libri riguardanti arte, archeologia e cartografia. È laureato in giurisprudenza, ma soprattutto è anche un fotografo, e questo è l'aspetto che più ci interessa. Le foto che vedete qui sotto sono infatti state esposte in una mostra collettiva d'arte al castello di Frontone, da lui stesso curata.
Il filo rosso che le collega sono gli occhi, in alcune ben visibili, in altre più nascosti. Di chi siano questi occhi non sono riuscito a capirlo, qualcosa mi dice che siano i suoi, ma chi può saperlo. Potrebbe essere un progetto metafotografico dove l'autore inserisce un punto di vista nella fotografia per osservare se stesso. Fotografo e fotografato insieme. Ma questa è solo una mia opinione, voi vi farete la vostra, perché questa è arte concettuale ed ognuno la vede come vuole. Di certo alcune sono tragicamente geniali, una soprattutto, a mio parere.



















La mia preferita l'ho lasciata per ultima, perché dopo fiori, ombre, sassi, sabbia, nuvole e paletti occhiuti, trasformare una cascata in un Cugino It acquatico è il colpo di genio che chiude in bellezza.


Segnalato da Chiara, che ringrazio.

Può interessarti anche: