Premettendo che, appunto, si tratta di referendum consultivo e che quindi dovrà essere approvato dal parlamento, gli inglesi hanno votato per la Brexit.
A volte sembra di avere in casa tutti gli stupidi del mondo, e invece non è così. È l'unica magra consolazione che riesco a trovare su questa faccenda, insieme al fatto che almeno da noi (purtroppo per Salvini e tutto il suo esercito di inveterati), i referendum su trattati internazionali non si possono fare, li vieta la costituzione, altrimenti sarebbero lacrime di coccodrillo esattamente come sta succedendo adesso nella Perfida Albione, dove gente con 15 anni di aspettativa di vita ha tolto ai loro figli e nipoti opportunità sacrosante, come decidere di studiare o vivere in un altro paese senza troppi sforzi economici e burocratici.
Internet in tutto questo sta giocando la sua parte, e se oltremanica si va a cercare di capire cosa è l'Unione Europea dopo aver cacato nei seggi, in Italia il buon Peppe rivede le sue opinioni e aggiusta i vecchi post dove inneggiava all'uscita, ma la cache di Google non perdona.
In mezzo a tutto questo ci sono anche una marea di meme e prese per il culo, perché infierire è sacrosanto, anche se stiamo parlando di avvenimenti storici così importanti da far intravedere all'orizzonte possibili catastrofi. Ce lo insegnano per primi gli inglesi.





























C'è anche un video che spiega la Brexit in versione anime



C'è poi anche un'iniziativa nata su twitter che definire straziante è poco: i gatti che non vogliono uscire dall'Europa. La tendenza sembra essere partita dal tweet di un accademico inglese che ha postato la foto che vedete qui sotto:

Il deputato conservatore Daniel Hannan ha raccolto addirittura le opinioni del vero Grumpy Cat

Ma i tweet sono migliaia



Ovviamente poco dopo sono arrivati anche i cani.



Foto via: La Satira di Satana, Trash Bin, Baby George ti disprezza, Carlo Hebdo, La Startup di merda, il gruppo di IMDI, The Guardian e altro in giro che adesso non ricordo più. Segnalate per qualsiasi tag da aggiungere.

Può interessarti anche: