Abbiamo imboccato la settimana che ci porterà al giorno in cui gli italiani che credono esclusivamente nella famiglia tradizionale si riuniranno per manifestare contro la legge Cirinnà, che prevede le unioni civili e la Step Child Adoption. La manifestazione sarà sicuramente un successo, soprattutto se si considera il fatto che, anche se fossero in dieci, sarebbe già una sconfitta per il genere umano.
E siccome non serve assolutamente a niente spiegare che questa legge è un dovere morale verso persone che pagano le tasse esattamente come l'ultimo dei bacchettoni, che le unioni civili non servono solo agli omosessuali ma che sono l'unico mezzo che può dare a loro (per esempio) il diritto alla pensione di reversibilità o alla successione di un contratto di locazione, e che la Step Child Adoption serve solo ad adottare legalmente il figlio del coniuge nato da un precedente matrimonio, tanto vale prenderli per il culo. Soprattutto se si considera con quanta falsità affrontino la loro propaganda, portata avanti con ogni mezzo pur di inculcare nella testa degli altri il loro personale modo di vederla. Cercare di spiegargli che nelle loro vite non cambierà niente, che non nascerà nessun omosessuale in più al mondo e che se anche nascesse non sarebbe un problema, che i loro metodi medievali non argineranno quello che solo per loro è un problema è completamente inutile. Per questi motivi io e i miei amici, soprattutto dopo l'ideona di Maroni di illuminare il Pirellone in favore dell'iniziativa, ci siamo messi a cazzeggiare abbinando l'evento ad alcuni film e personaggi televisivi. Insomma, l'input è stato importante e quello che ne è ha generato in noi potete vederlo qui sotto:
























Questa non l'abbiamo fatta noi, ma va aggiunta per dovere di cronaca:


Prendetene e diffondetene tutti, fate conto che sia roba vostra, non vi riguardate.

Può interessarti anche: