Potete togliere il ragazzo dalla foto? Questa volta il Photoshop request è italiano

È successo ancora, incredibilmente c'è chi continua a chiedere il favore di modificare le proprie foto con photoshop, nonostante sia palese che l'internet è pieno di gente che non aspetta altro che prendere per il culo.
L'ultima volta era successo al tipo che voleva far inserire la Torre Eiffel fra le sue dita, e questa volta i malcapitati sono nostrani. La foto, romanticissima, ritrae due innamorati che si baciano su un molo, e il problema è rappresentato da un turista appecoronato che guarda qualcosa nell'acqua. 


Partendo dal presupposto che se questa foto è minimamente interessante lo è proprio per la presenza di quel disgraziato, ma se non ce lo vuoi non basta aspettare che se ne vada? Non ci starà mica una giornata in quella posizione. Oppure il fotografo che stava immortalando questo momento d'intimità poteva spostarsi di un passo e metterlo fuori inquadratura, ma certi italiani non sanno nemmeno scrivere, figuriamoci se riescono a comporre una fotografia. E allora come la risolviamo la situazione? Chiediamo a un grafico se si può togliere il rompicoglioni di mezzo, oggi col computer fanno miracoli. E così lui ha messo la foto di sul gruppo di Facebook Grafici Creativi chiedendo di rimuovere il turista a novanta gradi, poi I Pirati Grafici hanno completato l'opera diffondendo la notizia. Gli aiuti, come intuibile, sono stati moltissimi, qui di sotto una corposa selezione. 










































Via
Rissa fra koala


I koala sono bestie completamente rincoglionite dall'effetto tipo ganja che l'eucalipto ha su di loro, e il loro verso è in tutto simile a quei bambolotti che si strizzano ed emettono suoni odiosi. Fra questi due esemplari non corre bon sangue, e stanno facendo a botte. O meglio questo è quello che la loro condizione gli permette quando nelle loro intenzioni c'è la voglia di picchiarsi. In pratica sono come due vecchie che questionano per la fila al banco della gastronomia, gli manca solo la borsetta che li renderebbe sicuramente più efficaci e credibili nella colluttazione.


Ned Flanders blu


È sicuramente lui, però è blu. Sta lì dietro a queste quattro e guarda, ed è blu. Chi lo sa come mai.

In Cina c'è un ristorante dove girano i gamberi in padella con l'escavatore

Nella città di Changsha tutti gli anni si tiene la quella che da noi si chiamerebbe la sagra del gambero, e un ristorante specializzato nella cucina del prelibato crostaceo ha pensato bene di spiazzare la concorrenza mescolando i gamberi con un'escavatore. A questo punto ti immagineresti che la padella scelta per contenerli sia proporzionata alle dimensioni del mestolo, tipo quella della festa del pesce a Castiglioncello, e invece la sproporzione è sotto gli occhi di tutti. Si tratta sì di un padellone (una wok per la precisione, lo dico prima che qualche rompicoglioni venga a farmi la punta al cazzo) ma di dimensioni poco superiori alla benna, che si rivela a questo punto una pura componente estetica non influente sulla quantità. 


Qui vediamo il momento della rimozione del telo rosso che nasconde la sorpresa-escavatore


Il cuoco/macchinista si accinge alla mescolatura dei gamberi, che necessita di una precisione millimetrica nei movimenti della benna, proprio a causa della padella del cazzo scelta per cucinare i gamberi. Il disastro è davvero dietro l'angolo anche a causa della vicinanza della bombola del gas.



La benna è rivestita di stagnola, per l'igiene.


Una volta terminata la cottura i prelibati crostacei decapodi vengono distribuiti gratuitamente ai passanti, che armati di romaioli si abbuffano fino al limite dell'esplosione.





Tutto bellissimo, anche se è niente rispetto all'imponenza del padellone di Castiglioncello che in un'overdose di campanilismo ci tengo a mostrarvi di nuovo. Notate che si frigge in appositi cesti per non disperdere il pesce nell'ettolitro di olio bollente, e da 43 anni si sfornano quantità di fritto paragonabili alle grandi distribuzioni.


Segnalato dagli amici di Pratosfera