Le dash cam servono alle assicurazioni per capire chi ha torto e chi ha ragione negli incidenti stradali, da noi non sono molto diffuse perché per la strada non c'è il casino che invece è di regola per esempio in Russia, Cina e Nord Africa. Alcune compagnie hanno iniziato a scontare qualche polizza in cambio del montaggio di questo dispositivo anche qua, ma per adesso non siamo terreno fertile come altri paesi, dove queste telecamere generano ore e ore di materiale assurdo nel quale, per ovvi motivi, la Russia ha ritagliato il suo ruolo di leader.
Questo filmato è dedicato a una precisa categoria di persone che con questo espediente hanno visto andare a rotoli i loro piani, sto parlando dei pedoni che si buttano sotto alle macchine nella speranza di racimolare qualche soldo di risarcimento, e scopriamo che in questa precisa materia i veri maestri sono i cinesi (senza nulla togliere agli altri, per carità).
Si va dal correre incontro al cofano da distanze ragguardevoli, agli svenimenti sulle strisce pedonali, allo sfondamento del parabrezza per l'eccessiva foga. Il mio preferito è il russo che si immobilizza nel mezzo della strada quando sente un colpo di clacson, per poi svenire qualche secondo dopo davanti al cofano. Ci ha messo un attimo a riordinare le idee, ma se non fosse stato per quella maledetta telecamera magari adesso avrebbe qualche rublo in più per la vodka.




Può interessarti anche: