Tiziana Maiolo è una politica non molto famosa fuori da Milano, città nella quale si è svolta quasi tutta la sua attività. Professionalmente nasce come insegnante, poi diventa giornalista e scrive per il Manifesto. Entra in politica nel '90 e viene eletta a Milano nella lista "antiproibizionisti sulla droga" legata ai Radicali di Pannella, poi nel '92 arriva al parlamento con Rifondazione e nel '93 si candida come sindaco di Milano per una lista appoggiata dai Radicali. È un flop mostruoso e dall'anno successivo aderisce a Forza Italia. In pratica è l'alter ego femminile di Bondi.
Adesso è fuori dai giochi, ma non rinuncia a farsi ricoprire di merda su Twitter, ha infatti diffuso il suo disappunto per essersi rotta un braccio cadendo sui fottuti marciapiedi comunisti, e lo dice con quei capelli lì, che la fanno sembrare l'ogiva di un missile biondo.


Qui il tweet, se anche voi volete dirle qualcosa.

Può interessarti anche: