La seconda puntata inizia con lo zarro che fantastica su Zora, bionda seminuda, vanno immagini di lei che si muove nel vento, lo zarro descrive a parole le molteplici qualità della su amata oltre all'essere una bella fica, poi si passa alla protagonista che fa un giro di telefonate (chi l'avrebbe mai detto) per cercare di ritrovare la borsetta che le ha rubato il suo migliore amico in discoteca. Veniamo a sapere che conteneva la chiave della cassetta di sicurezza di Miami. Cioè, questa va a ballare a Milano con la chiave di una cassetta di sicurezza di Miami nella borsa.
Il migliore amico nega come un Giuda qualsiasi cosa, allora chiama un ceffo che sicuramente le vende anche delladdroga per chiedere consiglio, lui conferma i suoi timori e il migliore amico diventa ufficialmente il figlio di troia.
La Lady chiama l'avvocato per verificare la situazione, lui fa una telefonata e scopre la dura realtà: la cassetta di Miami è vuota come la testa della sua cliente.
Intanto la segretaria parla di un casting con una checca sfranta che si dice molto contento del lavoro che andranno a svolgere


La Lady fa mente locale sull'accaduto e riflette sul da farsi con questa espressione spiritata qua


Poi è il turno di Maccio Capatonda che registra un altro videomessaggio. È ancora intenzionato a chiavarsela e sembra essersi scritto da solo alcuni passaggi del discorso. Afferma di essere ricco e possedere due mongolfiere, e conclude con un "chiamami, sono il tuo rimorchiato". Il fatto è che recita troppo bene per lo standard dell'opera, e risulta fuori luogo in questa follia che si snocciola senza senso dalla testa della Del Santo ormai da due anni.
Ma è già momento di casting, e nel palazzo della Lady sfila una rassegna di maruzzelli pronti per l'esame. Nell'attesa del direttore un tipo dell'organizzazione e un esaminando intrattengono una discussione:




Sfido chiunque a capire cosa dice quest'uomo alla fine del suo discorso.

Mentre i provini vanno avanti ecco apparire il lato oscuro che trama conto la lady capeggiato dalla bionda vestita di nero. È in questo momento che ritroviamo uno di quei personaggi della prima serie dei quali non si era capito l'utilità, trattasi del tipo che spiava la protagonista. L'abbiamo visto fin dalla prima puntata, era riapparso a caso per tutto il tempo ed oggi è qui a riportare quello che ha visto alla bionda vestita di nero. Ma soprattutto si chiama CICALE.
L'alternanza della storia ci riporta al casting, dove una provinata sudamericana parla del suo ragazzo con una Cougar di tutto rispetto. Ha scoperto che è passato all'altra sponda, l'ha trovato a letto con un uomo e adesso deve fare equitazione per sfogarsi. La Cougar invece va più sul classico:


I provini proseguono fino a far rimpiangere Non è la Rai, il direttore ci prova anche coi muri (maschi) ma ci rimbalza tutte le volte, i cattivi riflettono sulla cattiveria appoggiati a una colonna.

Fine.

Può interessarti anche: