Il Neti Pot è una di quelle caraffine che servono per pulirsi il naso. In pratica te la infili in un buco, poi soffi e l'acqua passa dentro alle cavità nasali fino ad uscire dall'altro buco. Non sono certo ma forse si riempie proprio tutta la testa d'acqua e l'altro buco funge da trabocco, di sicuro qualcuno c'è anche morto, non lo voglio sapere rabbrividisco al solo pensiero di provarlo, però secondo alcuni fa bene.
Questo prodotto è stato esportato anche in Russia, e per convincerli a utilizzarlo serviva una campagna pubblicitaria in grado di richiamare l'attenzione di un popolo che normalmente non ritiene certo vitale il lavaggio interno del naso, di conseguenza si sono inventati il campionato mondiale di pulizia nasale. Ma non si sono limitati a inscenare un siparietto con gli atleti che svuotanoboccioni di acqua col naso, hanno fatto le cose per bene e per prima cosa hanno fondato la Federazione Internazionale Jala Neti (IFJN) (Jala Neti è il nome di una pratica joga per la pulizia del naso), hanno creato un sito con date e categorie ufficiali fino ai junior, quindi è stato fatto girare questo video che è diventato immediatamente virale.


Poco tempo dopo la sua popolarità oltrepassa i confini russi grazie a siti importanti come Sport Illustrated e la sua fama diventa mondiale, poi dopo due anni me ne sono accorto anche io.
Aqua Maris, che fungeva da sponsor dell'evento ma che in realtà è il protagonista del video ha raddoppiato le visualizzazioni, e anche i russi hanno iniziato a sciacquarsi il naso dall'interno, magari riempiendo la peretta di vodka.
Poi se ne sono accorti i giapponesi, e gli è piaciuto così tanto che hanno tradotto lo spot:



Può interessarti anche: