Gli italiani hanno una nuova grande passione, chiedere alle belle fiche di far vedere le zinne su Facebook, che accoppiata ad un'altra vecchia passione, cioè quella di farsi riconoscere da tutti, ci sta rendendo ulteriormente famosi nel mondo. Tutto questo è comunque sempre meglio che dedicarsi al gioco del calcio, quindi accontentiamoci.
Dopo l'attacco a Emily Rataykowsky, il grido #escileminne si è spostato verso un'altra modella, Lucia Javorcekova, molto meno famosa, ma con sempre almeno una quarta/quasi quinta di puppe, montate su una carrozzeria da competizione.
Ora, la Emily crtl+c ctrl+v non è che non si sia mai concessa alla macchina fotografica come mammina l'ha messa al mondo, anzi, solo che gli italiani vogliono vedere le zise su Facebook, noncuranti che Facebook le zise non le vuole vedere per niente e banna i capezzoli peggio di un prete che sgama il chierichetto a segarsi in sagrestia con i suoi giornaletti porno, e siccome lei si è ostinata a fermarsi alle mutandine rasopelo (che non ha) e a reggipetti al limite del capezzolo, hanno cambiato target e la modella slovacca (vuol dire della Slovacchia) è diventata il nuovo amore.
Ma anche lei fa notare che siamo su Facebook, e non vuole essere sospesa per 30 giorni quindi non può uscirle, solo che mentre lo dice fa vedere una pericolosissima areola del capezzolone che sbuca fuori dal suo braccio mentre cerca invano di cingerle entrambe.



Dopo giorni di richieste questo gesto coraggioso, insieme a un link al suo sito dove si poteva ammirarla nuda come un verme, ha fatto si che Cupido scoccasse la freccia definitiva al cuore degli italiani, che si stanno spendendo in questo momento in massicce dosi di commenti angloitalici, qui di seguito una breve selezione:


Poi però, per qualche problema tecnico il suo sito è andato in down e molti sono rimasti a bocca asciutta:


A tutt'ora non è stato rispristinato, speriamo facciano presto, ne va della salute mentale di una nazione.

Nel frattempo però si è arrivati all'inevitabile, cioè: Lucia --> Santa Lucia --> protettrice dei ciechi --> ma soprattutto mozzarella:


È quindi nato, grazie a Commenti Memorabili, l'hashtag #mozzarellona, che la nostra splendida venticinquenne ha deciso di riprendere insieme agli altri ormai classici e riportare in questo suo post, dove si scusa di non poter rispondere a tutti i messaggi.  Per farsi consolare regala un dolcissimo selfie dove mostra buona parte del suo impressionante davanzale, e nel tentativo di imparare qualche parola nuova di italiano chiede delucidazioni sul significato della parola "SEGARE".


"Oh no"? Sei sempre 'gnuda e cosa vuoi che faccia la gente, che ti dica una preghiera? Eh, lo sai tu come fare. E fai bene.
Ovviamente i commenti si moltiplicano, sono migliaia e non accennano a fermarsi, ne riporto qui qualcuno per conoscenza:


Siamo (per adesso) alla fine della storia e tutti sono felici, sia la bella mozzarellona, che ha mostrato un po' di capezzolo su Facebook ed ha visto impennarsi i like della sua pagina, sia gli italiani che hanno visto un po' di capezzolo su Facebook e hanno visto impennarsi qualcos'altro.


Anche perché poi, oltre al gusto di rompere i coglioni, gli italiani hanno visto ben di più di mezzo capezzolo, basta andare sul suo profilo Twitter o fare una ricerchina su Google per capire che solo un radiologo può vedere di più di chiunque. Esattamente come la Ratajkowsky, che però non ha mai cagato pari gli utenti che le rompevano il cazzo. In pratica è la solita storia di sempre, rompi il cazzo alle fighe per un po' di considerazione, quando te la danno ti senti un re, magari poi le riaccompagni a casa e sei convinto di avercela quasi fatta perché salutandoti ti ha baciato nelle vicinanze dell'angolo esterno della bocca, quindi torni a casa e ti fai una sega. Solo che su internet si può scialare e puntare alle più belle tope del mondo, e le seghe diventano monumentali.

Quindi, a questo punto da che parte stai? #teamRatajkowsky o #teamJavorcekova? lo ancora non lo so, ma di certo sarò eternamente grato alla seconda per avermi fatto scoprire Boobpedia, sul quale ha, ovviamente, un profilo personale.

Infine una curiosità, aprendo su facebook l'hashtag #mozzarellona escono (#ESCILE!!!) praticamente solo post della Javorcekova, a parte uno che è di un caseificio, il Mini Caseificio S.Maria (non Lucia) che produce delle mozzarellone dalla forma familiare. 


Ma la Lucia lo saprà? Vado ad informarla, se mi rispondesse ve lo ridico subito.

Aggiornamenti:

· Commenti Memorabili ha creato un evento su Facebook dove chiedono alla Galbani di prendere la Javorcekova come prossimo testimonial della mozzarella Santa Lucia.

· Signori ci siamo, alle 20.50 di oggi, martedì 13 ottobre 2015, Lucia Mozzarellona Javorcekova ha finalmente trovato il giusto espediente per uscire queste cazzo di minne su Facebook, ed ora tutto ha un altro sapore. La ragazza ha adottato uno stratagemma semplice quanto sicuro, ha postato una foto dove le minne sono ancora al suo posto commentandolo con un

"siete pronti per #escileminne nei commenti?"

firmato

Vostra #mozzarellona (adorabile)

E pochi istanti dopo ha fatto quello che aveva promesso, commentando con una foto dallo stesso set con entrambi i meloni ben in vista.
I festeggiamenti sono iniziati immediatamente, chi chiama gli amici, chi esulta con una sola mano, chi non crede ai suoi occhi e chi chiama in causa la Ratajkowsky che ormai per molti è solo un lontano ricordo. Ovviamente chiunque abbia commentato quel post darebbe cinque litri di sangue per un solo pelo (che non c'è) della fregna di ctrl+c ctrl+v, ma adesso è il momento di fare i grossi e stappare lo spumante, perché se c'è una cosa sacrosanta è che gli italiani sono riusciti a convincere una bella fica, nuda ovunque a parte su Facebook, a violare l'ultimo baluardo antifica della rete.

Eccoli qua, lei in tutto il suo splendore e loro, gli italiani, in tutta la loro scemenza:


Ci sta prendendo gusto, ne ha messa addirittura un'altra con due bombe come commento:


Qui il link al post di Facebook, e adesso non ci sono più dubbi, è giusto salire sul carro del #TeamLucia


· The day after

Oggi le foto non ci sono più, probabilmente ha avuto paura della segnalazione di qualche bacchettone che si sega con le donne vestite e le ha tolte, oppure l'hanno bloccata. Ha lasciato solo il commento con le bombe, senza foto, ma non risultano modifiche nella cronologia.


Non so come abbia fatto, ma non so nemmeno come faccia ad avere due zinne così, quindi è inutile farsi domande.
L'importante è che il gesto verso il popolo dei fan grondanti bava dalla bocca e non solo ci sia stato, che sia stato documentato e che rimanga in rete in eterno. Nessuno abbia a dire che la Mozzarellona racconta balle.

· Ore 10.00 di mercoledì 14 ottobre, Facebook ha di nuovo usato la forza ed ha calato la scure sulle minne della Mozzarellona, bannandola.


Lei, animo coraggioso, era andata controcorrente e le aveva messe bene in vista sul social più bacchettone del mondo, ma non è passata inosservata. Le tette, queste schifose cose alle quali quasi tutti gli uomini e qualche donna al mondo si attaccherebbero in qualsiasi momento sono di nuovo pietra dello scandalo per la piattaforma social più importante al mondo. Quanto dovrà durare ancora questo assurdo accanimento?
Grazie Mozzarellona, il tuo gesto è un importante passo avanti nella battaglia per la libertà delle minne su Facebook.

Al prossimo aggiornamento, perché la Javorcekova tornerà, eccome se tornerà. O tornerà o gli italiani andranno a bussare con cazzo a casa di Zuckerberg.

· Ed infatti è tornata, e l'ha fatto con una nuova pagina nuova di zecca. Non ci sono dubbi, presto vedremo nuove impennate di Like e molto altro. Credo che la divulgherò al grido di #escileagain.
Qui il link alla pagina

· Quanto detto poco fa è totalmente da rettificare, la Mozzarellona ha chiarito su Twitter che in questo momento qualsiasi pagina Facebook a suo nome è assolutamente falsa, probabilmente sta aspettando la riabilitazione della sua pagina originale, e le minne che in questo momento vediamo non ci sono inviate da lei in persona con tanto amore.

Ecco il tweet


E mentre aspetta di essere riabilitata su Facebook, va giù pesante su Twitter:


Lucia, sei un tesoro, ma le basi di Twitter poggiano su due minne grandi come due cupole di San Pietro, troppo facile uscirle lì. Noi le rivogliamo su Facebook.

#freelucia su Facebook now.

· Finalmente la Mozzarellona ha riavuto la sua pagina, che è questa qui, tutte le altre o sono fake o sono di segaiol ammiratori. Ce l'ha fatta a riaverla, come è giusto che sia, e alla riapertura ha condiviso una foto con dedica a Commenti Memorabili, autori di tutto questo casino che l'ha resa famosa in Italia.


Tutto è bene quel che finisce bene, ora gli italiani hanno una nuova eroina con cui segarsi, e per quanto mi riguarda la storia può concludersi qui.

Grazie di tutto Mozzarellona, sei le minne più coraggiose di Facebook.

Può interessarti anche: