Pingu mi è sempre stato sul cazzo, e ho ricordo di lui fin dalla mia infanzia. Lo beccavo prima di andare a scuola, mentre facevo colazione mia madre metteva quel cazzo di canale e io ho sempre avuto troppo sonno per aprire bocca e chiederle di togliere quell'accozzaglia di suoni gutturali e plastilina.
Ma ora è arrivato il momento di rivalutarlo, perché qualcuno ci ha fatto nientemeno che il remake de La Cosa di quel cavallo di John Carpenter.


Può interessarti anche: