NON RIDETE! Vito Crimi ha un amico che ha scoperto il sudiciume. Questo tipo se n'è andato in vacanza, e al suo rientro dopo 15 giorni ha notato che sotto ai piedi di suo figlio che camminava scalzo per casa si era attaccato tutto il lezzo depositato sul pavimento. L'amico dell'incantevole Crimi non abita vicino a una fabbrica, e quando è partito per le ferie ha chiuso tutte le finestre. Ma poco importa se il bresciano è da sempre una delle zone più inquinate d'Italia, perché anche nel posto più incontaminato del mondo dopo quindici giorni senza pulire è normale trovare uno strato di loia che si attacca ai piedi.

Questo è il fatto che l'ex capo gruppo M5S al senato ha voluto denunciare al mondo, purtroppo però questa volta la cosa ha fatto il giro di Facebook ed è partita una monumentale frana di merda su di lui, che non si pronuncia e nemmeno rimuove il post. Per correttezza viene da pensare, per onestà nei confronti dell'amico, o perché tutto fa brodo.
Nel dubbio dubita, e sarà sempre colpa di qualcun altro. È una regola basilare per ogni opposizione che non ha nè argomenti né la minima intenzione di prendere decisioni.


Ovviamente non mancano nemmeno i commenti benaltristi in supporto al cittadino Crimi.


Comunque, se devo dirvi la verità, secondo me il povero Vito è in buona fede. Semplicemente non ha mai dato il cencio in vita sua, o vive ancora con la madre oppure da quando è senatore ha preso una donna delle pulizie. Gliel'ho anche detto.


Qui il link al post, per leggere tutta la pappardella dell'amico scandalizzato e altre centinaia di commenti.

Può interessarti anche: