È quello che deve aver pensato Mark Gubin, fotografo che vive nelle vicinanze dell'aeroporto di Milwaukee e che ha scritto sul tetto di casa sua "Welcome to Cleveland" con l'unico intento di burlarsi dei passeggeri degli aerei che vedendo la scritta pensano di aver sbagliato volo, o che il loro volo sia andato a finire a Cleveland per qualche fottuto motivo.


E la cosa bella è che tutto questo succede da almeno un decennio, ma la notizia ha fatto il giro del mondo solo adesso grazie a Twitter


Qualcuno ha provato anche a chiedere di rimuovere la scritta, soprattutto dopo che i coccoloni dei passeggeri sono mutati in panico, ma né le compagnie aeree né l'aeroporto si sono mai lamentati, quindi la città non ha mai preso nessun provvedimento, e nemmeno sembra volerne prendere.

Gubin ha detto che la sua è solo ironia, l'ha fatto per divertimento perché la vita non è certo una prova generale, ed è meglio divertirsi.

Non mi sento assolutamente di potergli dare torto, solo stima per lui.

Notizia reperita su Social media epic fail

Può interessarti anche: