Veneti di una certa età che (probabilmente) giocano a carte. Pomeriggi troppo tranquilli per non annoiare, tanto che le incazzature sono una benedizione. Ecco che allora parte una discussione su un conteggio: quanto fa 20 + 18? 38. E 15 + 18? Ed è su questa operazione che si scatena la babilonia di porchiddii che rende appassionate il pomeriggio di questi signori non proprio nel fiore degli anni. E quando chi ha fatto la domanda si rende conto di essere dalla parte del torto l'avversario inserisce l'ultima marcia che lo porta a produrre un ulteriore pandemonio di bestemmie e offese personali atte a ferire l'avversario come con un coltello, che per buona sorte non è presente fisicamente nelle vicinanze.



Può interessarti anche: