Giuseppe non ci può crederci, il Napoli ha perso. I fatti risalgono a molto tempo fa (marzo 2012), ma non c'è alcun motivo di pensare che i sentimenti verso la sua squadra del cuore siano mutati. E nemmeno il suo analfabetismo.

 


Può interessarti anche: