Torno a parlare dopo un bel po' di tempo di uno dei miei argomenti preferiti: le cover band.
Non è segreto che le odi, quelle ufficiali. Non vado certo a un concerto per vedere gente che fa il verso a qualcuno, o per la cura nell'imitare l'abbigliamento di qualcun altro. Non hanno alcun senso, e più di loro non ha senso il pubblico in delirio sotto al palco, come se avesse davanti l'originale. Ma il problema si risolve facilmente, basta non andarci.
Sono invece altre le cover band che mi entusiasmano, e sono quelle scazzone, molto spesso in età scolastica ma non necessariamente alle prime armi. Mi piacciono così tanto che gli ho dedicato anche un tag specifico.
La cover band di oggi appartiene alla categoria delle band scolastiche, suonano in una palestra davanti a un pubblico di bambini in preda alla noia più logorante, con un gruppetto di metallari in fasce a fare headbanging sul palco alle loro spalle. O meglio, provano a fare headbanging, perché è praticamente impossibile stare sul tempo della cover di Walk dei Pantera  che la band sta suonando.


Altri idoli che si aggiungono all'ormai (fortunatamente) nutrito gruppo di cover band degne di nota.


Può interessarti anche: