I gruppi di compravendita di Facebook offrono ancora una volta lo spettacolo migliore. La protagonista (in fucsia nella discussione), ha (aveva) una Lancia Ypsilon modello vecchio, che un giorno qualcuno ha incendiato mentre faceva la spesa. La macchina bruciata staziona per qualche anno nel parcheggio del supermercato dove ha trovato al morte, fino a che il direttore non le intima di portarsela via, ed eccoci arrivare al colpo di genio: perché non venderla? Ma una macchina di 14 anni, con quasi 100.000 chilometri sul groppone, che non costerebbe nemmeno mille euro se fosse sana, quanto può costare ridotta a un rottame? Beh, magari può servire per i PEZZI DI RICAMBIO. Forse le molle dei sedili, una volta separate dal pantano di gomma bruciata nel quale alloggiano, possono essere utilizzate per un altro sedile. O forse il motore, che è fatto di ferro e non brucia, può interessare a qualcuno, e tutti sappiamo quanto costano i pezzi del motore quanto li andiamo a cambiare. Per non parlare della carrozzeria, un pezzo di lamiera dilatata dal calore potrebbe servire a qualche disgraziato che ha picchiato una macchina che costa meno dell'assicurazione che paga. Insomma, i vantaggi ci sono, diciamo che 500 euro è un prezzo ragionevole. 
Come potete immaginare gli utenti del gruppo si sono strappati i capelli per accaparrarsi l'affare.


Purtroppo poi l'annuncio è stato rimosso, ma uno dei commentatori, non sazio di prendere per il culo, ha pubblicato questo.


L'esperienza della ragazza che voleva vendere un'auto bruciata su Facebook è durata mezz'ora, mezz'ora di fuoco.

Può interessarti anche: