Esce "Love", il nuovo album di Giovanni Allevi, che viene presentato in questo trailer ufficiale, dove l'artista recita un testo che sembra estratto dai post-it di Francesco Sole. Il succo del discorso è che in seguito a spunti banali è riuscito a partorire un album palloso intitolato nel modo più scontato del mondo, un minuto di luoghi comuni snocciolati guardando fisso l'ascoltatore negli occhi, forse per cercare di distogliere l'attenzione dalle difficoltà nel recitare il testo, chiaramente non scritto da lui.
Dopo il pippone la parola passa al pianoforte, accompagnato dal solito gesticolare che condisce il tutto con una certa enfasi romantica. Quasi toccante il momento in cui si sfiora il volto con la mano in preda a un'overdose di sensibilità anche chiamata autopompino.
Cosa non ci si deve inventare, oggi, per darsi un tono.



Può interessarti anche: