Gasparri per l'ennesima volta non ce la fa a stare zitto, e nel perpetrare il populismo più spicciolo ritwitta una notizia falsa tratta dall'autorevole sito Piovegovernoladro, secondo la quale Greta e Vanessa, rapite in Siria e liberate in questi giorni, avrebbero avuto rapporti sessuali consenzienti con i loro rapitori. 
Ma la verità è che Piovegovernoladro ha fatto copia/incolla da Catena Umana che a sua volta copia un articolo de Il Giornale aggiungendo la componente del sesso volontario. Adesso tutti hanno corretto ma Bufale.net ha ricostruito qui.
Certo non si può dire non sia un degno rappresentante di una buona fetta del popolo italiano, sempre pronto a prendere per buona qualsiasi notizia assecondi il loro pensiero guardandosi sempre bene dal verificare le fonti, ammesso che ce ne sia bisogno (è un chiaro esempio la notizia di Lercio sulla Kyenge che voleva dare da mangiare i cani degli italiani agli extracomunitari, presa per buona da un preoccupante numero di persone).
Ma c'è veramente bisogno di verificare una notizia proveniente da un sito del genere? Adesso compare nell'intestazione la dicitura "bufala", probabilmente aggiunta dopo lo sputtanamento, ma se anche non fosse specificato, davvero servono delle capacità particolari per capre che può essere una stronzata scritta da qualche testa di cazzo in cerca di click? Certo è che sull'onda dell'indignazione di un riscatto da dodici milioni di euro del quale ancora non c'è nessuna conferma ufficiale, una notizia del genere è una boccata d'aria, il momento giusto per soffiare nella brace, l'occasione giusta per impegnare per qualche ora la mente del minorato mentale medio italiano che altrimenti sarebbe costretto a fare i conti con la propria vita di merda. Ma dico io, non vi basta già essere tutti Charlie Hebdo?
Insomma, Gasparri ha detto l'ennesima minchiata, ha cancellato il tweet e adesso minaccia di querelare chiunque controbatta, poi cambia argomento svincolandosi come sempre in mezzo a polveroni alzati con qualsiasi pretesto. 
La verità è che avrebbe fatto più bella figura cacandosi addosso nel Senato del quale è vicepresidente, ma anche grazie a lui già domani nelle teste del popolino ci sarà solo un vago ricordo di due zoccole che sono andate a farsi chiavare in Siria con la scusa della beneficenza.
Good job, Gaspa.



Può interessarti anche: