Si sono tenute tre edizioni di questo concorso nel quale una selezione di bambini, che difficilmente vengono a sapere di questi concorsi se non per bocca dei genitori, si sono sfidati in una gara che ha decretato i migliori (più belli non me la sento di dirlo per rispetto dei perdenti). Sul sito ufficiale della manifestazione è tutto fermo al 2013, anno della terza edizione, dopo la quale l'organizzazione sembra non aver trovato una location per proseguire. Ma le edizioni tenute fino ad oggi sono state un vero trionfo. 
Si legge sempre nel sito che "Il tutto si è svolto in un atmosfera serena e tranquilla, nell’interesse esclusivo dei “baby partecipanti” che hanno vissuto questa bella e particolare esperienza alla presenza di personaggi della televisione, del cinema e della musica"
E ancora "Presidentessa della giuria tecnica l'imprenditrice e produttrice cinematografica Laura Battaglia, impegnata con la sua nuova produzione "Ischia Forever", tra i giurati si è distinto il giovane regista "Alessandro Derviso" che al cospetto del pubblico ha presentato in anteprima la nuova ed attesissima serie made in Naples “Napulione” e che vede come protagonista l’attore di cinema e teatro Danilo Rovani.   Non potevano mancare i media locali, in quest'ultimo caso RADIO ALFA l'emittente locale più ascoltate della provincia di Salerno, a primeggiato con la sua presenza in giuria affidando il compito al suo direttore commerciale "Raffaele Gioia". Graditi ospiti tra cui Tony Figo" . TONY FIGO. A queste creature sarà sembrato di vivere un sogno.
Ma non siete curiosi di conoscere i vincitori? i bimbi incoronati come Mr & Miss Italia Baby? Eccoli qua, sono Giorgia Cascino e Domenico Esposito, subito diventati promoter per le edizioni future che prima o poi vedranno la luce (polizia permettendo).


Diciamo che, queste piccole promesse dello spettacolo (non i bambini più belli, ma quelli con più personalità, come si recita sul sito), rispecchiano fedelmente l'ambiente nel quale sono stati incoronati. Soprattutto il piccolo Domenico, pettinato come una velina. 
L'orgoglio dei genitori, ancora a piede libero, non è descrivibile a parole.



Può interessarti anche: