La cruda quotidianità del ghetto è di nuovo su Twitter.

Può interessarti anche: