L'uomo si sente attratto dal mare, perché il mare è nella natura dell'uomo. Fin dalla notte dei tempi l'uomo camminava sulla terra, poi trovava il mare e si fermava. Ogni tanto provava a fare una nuotatina per arrivare alle isole vicine e a volte ci riusciva. Qualcuno ci moriva anche, perché le mezze seghe son sempre esistite, ma quelli che ce la facevano si rendevano conto che c'era dell'altro mare dove un'altra nuotatina non sarebbe servita a un cazzo. Quindi inventarono le barche, così che anche le mezze seghe potessero arrivare sulle isole senza morire, e anche proseguire per andare in posti più lontani. Di questo passo, piano piano, l'uomo fece il giro del mondo. Poi inventarono gli aeroplani e gli uomini, tutti, anche le mezze seghe, iniziarono ad andare sulle spiagge di tutto il mondo per riposarsi. Perché appunto il mare è nella sua natura. L'uomo ci sta bene sulla spiaggia, si sente libero guardando il mare. Dice "guarda dove potrei andare da qua", però non ci va, rimane lì TUTTO AGOSTO, poi dopo un po' si rompe il cazzo e fa qualche foto per portare con sé il mare quando tornerà in città.
Alcune di queste foto sono un patrimonio di bellezza inestimabile


































Può interessarti anche: