La Vento avrebbe twittatto un commiato per la morte di Robin Williams scambiandolo per l'omonimo cantante. Diciamoci la verità, tutti noi che cerchiamo cazzate online stamani speravamo che qualche personaggio rintronato commettesse questo errore, ma non sembra sia realmente successo e quello che vedete qui è solo un ipotetico suo tweet, appunto:


Come questo:



Non che non sarebbe in grado di dire queste cose, ma la realtà è che questa volta si è sbattuta della morte del vip di turno ed ha pensato al castello fatato, il tritone e le mosche che le volano in testa.

Stesso discorso vale per Paris Hilton, mai ha twittato queste parole, ma il problema è che qualcuno l'ha presa comunque sul serio


QUI sono stati linkati una decina di siti che hanno dato per buona la notizia in tutto il mondo.

Oggi chiunque può far dire quello che vuole a chiunque, basta un qualsiasi Fake Twitter Generator e si può anche scrivere che Putin ha vietato la vodka in Russia. Il problema è che con la mentalità della gente che frequenta i social network tutto diventa istantaneamente un dato di fatto. La voglia di prendere per il culo lo scemo del villaggio oggi dà una soddisfazione mai avuta avendo ognuno la possibilità di sbatterlo nella propria prima pagina. Se poi anche un qualsiasi sito rimbalza la notizia allora la conferma è definitiva.
Per la maggior parte delle persone internet non è niente di più di quello che è stata la televisione per cinquant'anni, con un'unica differenza: il sapore di non dipendenza dai canali tradizionali che rende gli utenti ancora più vulnerabili.


Può interessarti anche: