La cover band che vi presento oggi viene dalla Romania ed è veramente affiatata. Si esibisce in Killing In The Name Of dei Rage Against The Machine e il livello di incapacità è equamente distribuito fra tutti i componenti, fra i quali spicca l'assolo del chitarrista al minuto 4.05. In quel momento il cantante si spoglia e lo spettacolo ormai ferito a morte da questo colpo a sorpresa si conclude con la presentazione dei musicisti più triste della storia dei palcoscenici.
Buona visione.






Può interessarti anche: