È con grande orgoglio che vi presento il primo spot video di Darwinite. Per girarlo ho scomodato un regista e la sua troupe e come testimonial ho usato me stesso, non ho voluto nemmeno lo stuntman nelle scene più pericolose. L'ape è ovviamente truccata, io non guido mai niente che non violi la legge e non vivo se non sento l'adrenalina scorrere nelle mie vene. Per poterlo realizzare ho dovuto promettere 3 cene dal trippaio a tutta la troupe e una fonocchiona extra al regista, oltre alla promessa dell'anonimato sui nomi di tutti. Quest'ultima fra l'altro è l'unica delle promesse che posso mantenere, perché non posso certo far mancare la benzina nella mia Mercedes SL del '57 per pagare questi disgraziati.


Alcuni noteranno che ho preso velatamente spunto da un film con un protagonista bello e spietato che guida auto da corsa. Certo, ma è facile prendere un'auto preparata e andare a fare il ganzo per fare innamorare le fiche, io invece ho voluto guidare un'Ape, da sempre il mezzo di locomozione più pericoloso dell'universo.
Un incidente a 20 all'ora con un'Ape equivale a un frontale contro un camion a 200 all'ora con una Mustang, quindi cercate di prendere poco per il culo e fate girare questo cazzo di video.


Un po' di recensioni della critica:

"La risposta pratese a Refn nello spot per Darwinite"   Mymovies

"All'Ape Piaggio non ci avevano pensato nemmeno in Fast and Furious"   FilmTv

"Mai visto tanto coraggio speso per un video che non si inculerà mai nessuno"   Mereghetti

"Si vede benissimo che guarda la fiamma quando accende la sigaretta"   Movieplayer

"Un po' più buio un c'era verso?"   la mi' mamma

Può interessarti anche: