La prossima volta che alzerai gli occhi al cielo per scrutare le immense profondità dello spazio ricordati che qualcuno, lassù, ci ha spedito un cazzo finto che adesso veglia su di noi orbitando intorno al pianeta.

Può interessarti anche: