Lo so, detto così sembra assurdo ma Casey Jenkins, performer australiana, l'ha fatto davvero. Per 28 giorni si è infilata un gomitolo nella topa e ha realizzato una sciarpina che mi viene da immaginare sia molto lunga, tutto questo per liberare l'umanità dai preconcetti e dai tabù che affliggono questa parte del corpo.

L'artista dice:

"Eppure se la osservi da vicino ti rendi conto che alla fine non è niente più che questo: un pezzo del nostro corpo. Non c'è niente di scioccante o spaventoso, nulla che salti improvvisamente fuori da lì per mangiarti"

E specifica che i 28 giorni sono stati continuativi e non ha smesso di lavorare a maglia nemmeno durante il ciclo. Quindi la sciarpa è di due colori.



Il video è stato caricato su youtube e adesso è ben oltre 4.000.000 di visualizzazioni, traguardo che sicuramente non avrebbe raggiunto tenendo il gomitolo sotto un'ascella, altra parte del corpo soggetta a tabù e preconcetti, soprattutto d'estate.

Può interessarti anche: