Anche quest'anno è giunto agosto, il mese in cui tutti gli italiani, compreso me, si ostinano ad andare in ferie.
E poi finisce che anche se sei dall'altra parte del mondo trovi un compaesano in canottiera con il panino sotto l'ascella e padre pio tatuato su un braccio che urla e scaracchia per terra mentre pettina il figlio dai nocchini, e ti fa vergognare.

Allora maledici questo mese e ti riprometti che l'anno successivo andrai in ferie ad aprile, o a settembre, pur sapendo bene che sarà impossibile. 

Quindi:


Può interessarti anche: