Ultimi Post

Mette il cazzo nel buco di un piatto da bilanciere e per toglierlo servono i pompieri

A Worms, in Germania, l'amore per la palestra ha portato un culturista a mettere il suo bastone dentro al buco del piatto di un bilanciere. Una cosa normalissima fra fidanzati, che però a volte provoca lo spiacevole inconveniente di rimanere appiccicati. Si, il cazzo lo fa, gonfia e non ne vuole proprio sapere di uscire. Di solito succede quando si passa dalla porta di servizio, che è più stretta (per alcuni), ma se sei fidanzato con una palestra i buchi sono altri. Ecco perché il signor culturista è dovuto andare all'ospedale per cercare di risolvere una situazione ormai degenerata. L'arrivo al pronto soccorso di un uomo con il cazzo che esce prima dai pantaloni e poi dal piatto di un bilancere e che parla di un incidente di palestra deve aver messo a dura prova la resistenza dei muscoli facciali degli infermieri, che fanno un mestiere dove la loro certezza di aver visto ormai tutto viene smentita di continuo.
Il problema vero però è che i medici potevano fare poco di più che tagliare il tronco alla base e buttare via tutto, per questo prima di intervenire hanno pensato di chiamare i pompieri, che grazie a una sega sono riusciti a tagliare il pezzo in più parti e liberare il pennellone.

Ebbene sì, anche questa volta una sega ha risolto tutto. Pareva estremamente complicato, e invece no.

Poco dopo i pompieri hanno pubblicato una foto del piatto rotto sulla loro pagina Facebook, è quella che vedete qui sotto. Non deve essere durata nemmeno poco, l'hanno dovuto fare in 5 pezzi.



Dopo questa nuova notizia mi sembra giusto istituire il tag pompieri.

Segnalato da Gaia.

Il fashion russo per le strade di ogni giorno

Per la sfilata che avviene ogni giorno per le strade russe non si paga un biglietto, non bisogna conoscere qualcuno nel mondo della moda e soprattutto nessuno stilista ha lavorato un solo minuto. Non serve, fanno da soli e sono più bravi di quello che si possa immaginare. Come sempre quando si parla di russi.