Ultimi Post

L'artista che ricopre di miele persone e cani

Blake Little, artista statunitense, ha fotografato persone e cani ricoperte di miele. Ha preso persone di tutte le etnie ed età, per preservarle dice lui, perché il miele è un modo per democratizzare le persone, renderle universali.
A voi il giudizio sull'opera, io non mi esprimo, non riesco a togliermi dalla testa la sensazione viscido-appiccicosa che si deve provare ritrovandosi presi a secchiate di miele. Mamma mia, terribile.











Qui il backstage:


Fonte: Designboom
Prendere per il culo il video di Provita sui gender è un dovere



Quei fenomeni di Provita se ne escono con questa cacata di video, dove la famiglia cattolica ideale, un prete mancato che guarda i film in bianco e nero del pomeriggio sposato con una spigolatrice, hanno un figlio sconvolto da un'ipotetica lezione sui gender tenuta in una scuola elementare. Il bambino rientra in casa e corre da suo padre, lo fissa per un attimo e scappa, quindi la madre, in un'overdose di premurosità, spiega al padre della lezione a scuola mentre cerca qualcosa in un una borsa prestatale da sua nonna. "È sconvolto poveretto, a scuola gli hanno fatto una lezione sull'educazione sessuale basata sulla teoria del gender" Lezione che secondo lei arriverebbe da direttive del governo, nella quale gli hanno spiegato che potrà scegliere in futuro che sesso avere e che si può fare sesso anche da piccoli.
Fantascienza, fantascienza supportata da immagini a caso prese da vari gay pride, il tutto spiegato con una recitazione che va di passo con la qualità video, dove l'incazzatura della madre e l'incredulità del padre vogliono portarci a firmare una petizione contro l'ideologia gender a scuola, come se persone che concepiscono la vita sessuale unicamente come atto procreatorio potessero parlare dei gusti sessuali degli altri. Gente che crede in un ideale di sessualità che si basa sull'autolimitazione di un istinto naturale, e dichiara contronatura chi vive la sua sessualità liberamente.
E alla fine l'ultimatum è chiaro: VUOI QUESTO PER I TUOI FIGLI? Vuoi che i tuoi figli sappiano che esiste l'omosessualità? Vuoi che questo segreto custodito dai genitori venga rivelato da un fottuto insegnante gayfriendly? Vuoi che tuo figlio si risogni i finocchi la notte? Non sia mai.

Ma cos'è Provita? Non è altro che la parte complottista dell'estremismo cattolico, che quando si sente accusata di omofobia risponde con iniziative come boicottare Elio e le Storie Tese per il loro pezzo "omosessualità". In questo preciso momento alcuni degli autori sono gli stessi che scrivono su Informare per Resistere e LoSai, la stessa gente che per anni ha perpetrato la teoria delle scie chimiche, gente che ha lottato per non far vaccinare i bambini e che oggi ha rafforzato le proprie idee convincendosi che Dio sia il vaccino universale.
Chissà, magari il loro sogno più grande in questo momento è quello di riempire i serbatori per il bario degli aerei con acqua santa per benedire tutti i froci del mondo, volenti o nolenti.

In poche parole, questo video parla da solo: la realizzazione degna della peggior rete televisiva regionale degli anni '90 rispecchia l'ideale merdoso e razzista del messaggio, fuorviante e bugiardo, atto solo a convincere le menti più condizionabili e consolidare il pensiero di chi ha scelto per principio di credere in certe cose. Nessuno insegna ai bambini delle elementari a infilare i preservativi come calzini in dei cazzi di legno. I preservativi si srotolano.
Assaggia questo


"Mmmm...buono! Cos'è?"

"È il famoso CACIO DEI PIEDI"

Al concerto con mamma e papà


E va bene, è che poi mamma e papà ci saranno anche nello sventurato e sporadico caso in cui quel servo della gleba che la sta tenendo sul groppone riuscisse a metterla a pecora. Questa è friendzone al cubo.

Il mondo della pizza ha un nuovo apice con la PIZZABURGER


È semplicissima da realizzare, ma non era semplice farsela venire in mente. A far scaturire l'idea potrebbe essere stato l'odio verso i pizza express che consegnano la pizza fredda, e allora vaffanculo, ce la facciamo da soli, e la facciamo anche meglio.

Barbagianni Morandi - il nuovo video dei NanowaR of Steel



In verità si chiama Il Cacciatore Della Notte, ed è un pezzo che inizialmente sembra dedicato al barbagianni, ma che a un certo punto rivela la sua vera identità. Si, perché ormai Morandi è il re dell'internet italiano e quando si parla di musica è un dovere citarlo, anche se si tratta di power metal.
E sono tanti i nomi che i NanowaR hanno voluto a rendere omaggio al barbaGianni, fra questi ne cito alcuni come Piero Angela, Malgioglio, Giacobbo, Timperi, Roberto il baffo da Crema e l'altro grande padrone di Internet, il quasi presidente della Repubblcia Giancarlo Magalli.